8 Novembre 2014

Messaggio 8 Novembre 2014 dato a Simona

Ho visto Mamma, tutta vestita di bianco con i bordi del vestito dorati, un lungo manto azzurro che veniva spinto leggermente indietro da un leggero alito di vento, sul capo aveva un sottilissimo velo bianco e intorno al capo la corona di 12 stelle.
Aveva le braccia aperte, nella mano destra una lunga corona di legno, sul fianco sinistro; legata alla cintura d'oro aveva una piccola falce d'oro, come quella per mietere il grano
 
Sia lodato Gesù Cristo
 
"Cari figli, ancora una volta giungo in mezzo a voi per portarvi amore, pace, conforto, per portarvi tutti al mio e vostro amato Gesù. 
Figli miei pregate, non temete figli, al momento giusto il grano sarà mietuto e con esso la zizzania, il grano verrà raccolto in covoni e la zizzania sarà bruciata nel fuoco inestinguibile. Figli se il chicco di grano non muore non porta frutto. 
Figli miei, siate sempre pronti con la corona del santo rosario stretta tra le mani; figli miei, nei momenti di difficoltà alzate la testa verso il cielo e invocate l'aiuto del Signore, confidate in Lui, a Lui affidatevi con tutto il cuore, con tutte le vostre forze, con piena fiducia, ed Egli non tarderà a venire in vostro soccorso. Figli miei vi amo, se solo capiste quanto vi amo, se solo apriste i vostri cuori all'amore di Dio! Figli miei, io vi sono accanto in ogni momento della vostra vita, vi conosco e vi amo uno ad uno; siete tutti miei figli.
Adesso vi do la mia santa benedizione, grazie per essere accorsi a me."


Messaggio 8 Novembre 2014 dato ad Angela

Questa sera Mamma si è presentata vestita tutta di bianco. Aveva un grande manto azzurro che partiva dal capo e la avvolgeva completamente, fino ad arrivare ai piedi.
Aveva le braccia aperte in segno di accoglienza, nella mano destra una lunga corona bianca (di luce), illuminava l'intero bosco, sul capo una corona da regina e i piedi scalzi poggiavano sul mondo, sul quale c'era il nemico come un grande lucertolone con la testa di un drago.
Si agitava e sbatteva forte la coda, Mamma gli teneva ferma la testa con il piede destro.
Mamma era triste e aveva una lunga lacrima che le scendeva sul volto, fino ad arrivare giù ai piedi.
 
Sia lodato Gesù Cristo 
 
"Cari figli, grazie che anche questa sera avete risposto in numerosi a questa mia chiamata.
Figli, Io vi amo, vi amo immensamente, Io sono la vostra Mamma e se sono qui in mezzo a voi è perchè vi voglio tutti salvi.
Figli amatissimi, ancora una volta vi invito alla preghiera fatta con il cuore e non con le labbra.
Figli, molti di voi questa sera chiedono un segno, ma il segno più grande che Dio vi ha potuto fare è la mia presenza qui in mezzo a voi.
Figli miei amatissimi vi prego di non allontanarvi da Dio, le porte degli inferi sono aperte e fin quando voi continuerete a peccare è lì che siete destinati a perire per sempre.
Figlioli miei se vi dico questo non è per spaventarvi, ma per aiutarvi, Io sono la vostra Mamma e vi amo. Dio è misericordia ma anche giustizia.
Figli miei, il dragone in quest'ultimo periodo è molto forte e se voi non mi aiutate con la preghiera, il digiuno, le buone opere, ma soprattutto con il vostro esempio, gli date forza e così lui vi trascinerà negli abissi degli inferi.
Figli, non fatevi persuadere dalle false bellezze e dalla finta fede.
Solo in mio Figlio Gesù c'è vita, resurrezione e salvezza.
Rifugiatevi in Lui, confidate in Lui soltanto e non negli uomini.
Benedetto l'uomo che confida in Dio!"
 
Il dragone, con la sua coda, tirava giù città e persone. La terra tremava e si squarciava, le strade si aprivano, gli alberi si abbattevano e il mare si agitava e si alzava fino a ricoprire intere città.
 
La Mamma ha detto: "Questi sono i peccati degli uomini, non quello che vuole Dio. Pregate e non giudicate, il giudizio è solo di Dio."
Infine la Mamma ha benedetto tutti in modo particolare.
Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.