Messaggi 8 Agosto 2020

Messaggio della Madonna di Zaro del 08.08.2020 dato ad Angela

 
Questa sera la Mamma si è presentata tutta vestita di bianco, anche il manto che la avvolgeva e le copriva il capo era bianco, ma come di velo sottile. Mamma sul petto aveva un cuore di carne coronato di spine, le braccia erano aperte in segno di accoglienza. Sul capo una corona da regina e i piedi erano scalzi e poggiavano sul mondo. Mamma aveva una corona bianca di luce nella mano destra, che emanava tanta luce e le arrivava quasi fin giù ai piedi. Mamma era triste.
 
Sia lodato Gesù Cristo.
 
“Cari figli, grazie che anche questa sera siete qui nel mio bosco benedetto per accogliermi e rispondere a questa mia chiamata.
Figli miei, il mondo ha bisogno di preghiera, le famiglie hanno bisogno di preghiera, la Chiesa ha bisogno di preghiera e io sempre più insisterò a chiedervi preghiera.
Figli miei, i tempi sono brevi, vi saranno giorni di buio e di terrore, ma voi non tutti siete pronti, ed è proprio per questo motivo che Dio mi manda in mezzo a voi. 
Figli miei, Dio vi vuole tutti salvi, ma voi siete presi dalle cose del mondo e vi rivolgete a Dio solo nei momenti di bisogno.
Figlioli, bisogna vivere Dio tutti i giorni, non allontanatevi dai sacramenti, non allontanatevi dalla preghiera, la vostra vita sia preghiera. Offrite ogni vostra cosa a Dio, non abbiate paura di chiedere: Dio è padre e conosce tutte le vostre debolezze e ogni vostro bisogno.
Figli miei, questo luogo diventerà un’oasi di preghiera, curate questo luogo e accorrete per pregare, non allontanatevi da qui. In questo luogo, vi saranno numerose grazie.”
A questo punto, dalle mani della Mamma, sono usciti raggi di luce, rosa, bianchi e azzurrini, che hanno illuminato l'intero bosco.
“Figli, queste sono le grazie che io concedo ogni volta. Pregate figli miei.”
Poi ho pregato con la Mamma e infine ha benedetto tutti. Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.



Messaggio della Madonna di Zaro del 08.08.2020 dato a Simona

Ho visto Mamma, aveva un vestito bianco, in vita una cintura d'oro, sul capo la corona di dodici stelle e un sottile velo bianco che le faceva anche da manto e le arrivava fin giù ai piedi che scalzi poggiavano sul mondo. Mamma aveva le mani giunte in preghiera e tra di esse una grande rosa bianca.

Sia lodato Gesù Cristo.

“Cari figli miei, vi ringrazio di essere accorsi a questa mia chiamata; vi amo figli miei, vi amo.

Figli pregate, figli miei il male vi circonda, vi attanaglia, continua a tentarvi per farvi cadere, vi sconforta vi fa credere che non c'è domani, che non c'è amore, ma figli miei sta a voi decidere, sta a voi scegliere chi seguire, chi amare, a chi credere. Figli miei, il male vi tenta ma sta a voi scegliere se cedere o no alla tentazione, voi siete liberi. Dio nel suo immenso amore vi ha creato liberi e vi ama a prescindere dalle vostre scelte, vi ama comunque e sempre. Figli miei rafforzatevi con la preghiera, con i santi sacramenti, ecco il mondo è pervaso dal male”.

Mentre Mamma diceva ciò, ho visto molte ombre nere espandersi sul mondo sotto i suoi piedi e ovunque arrivassero le ombre c'era devastazione e desolazione.

“Figli miei, la preghiera fatta con il cuore, con amore e fede vera può tutto.”

Mentre Mamma diceva così, dalla rosa che aveva tra le mani sono iniziati a cadere molti petali, che toccando il mondo si trasformavano in gocce d'acqua che fecondavano e facevano rifiorire la terra. “Ecco figli miei la forza della preghiera, non stancatevi di pregare, figli miei non allontanatevi dal mio cuore immacolato. Adesso vi do la mia santa benedizione. Grazie per essere accorsi a me.”