Messaggi del 26 Ottobre 2020

Messaggio del 26 Ottobre 2020 dato a Simona

Ho visto Mamma di Zaro. Aveva un vestito bianco e sul petto un cuore formato da rose bianche, una cintura d'oro in vita con una rosa bianca sopra e una rosa bianca su ciascun piede; sul capo un sottile velo bianco e un manto azzurro sulle spalle. Mamma aveva le braccia aperte in segno di accoglienza.

Sia lodato Gesù Cristo

“Cari figli miei, vi ringrazio che siete accorsi a questa mi ha chiamata. Figli miei, tempi duri vi attendono. Figli vi dico ciò non per spaventarvi ma per ammonirvi, per farvi cambiare la vostra condotta errata, per mostrarvi la strada da percorrere per raggiungere il regno del Padre, per essere salvi.

Figli miei pregate, pregate per la mia amata Chiesa (mentre Mamma diceva così ho visto Gesù Crocifisso). Pregate figli miei, per i miei amati e prediletti figli sacerdoti, che amino Cristo così come Egli ama loro, che non dimentichino mai i loro voti, che siano coerenti e costanti, che ricordino sempre l'amore con cui hanno scelto di diventare sacerdoti, non dimenticando mai l'ardore con cui hanno celebrato la loro prima Santa Eucarestia. Figli miei tanto amati, pregate per essi, pregate figli, pregate. Figlia prega con me”.

Ho pregato a lungo con Mamma per la santa Chiesa e per tutti coloro che si sono affidati alle nostre preghiere, per tutti gli ammalati nel corpo e nello spirito, per tutti i presenti. Poi Mamma ha ripreso: 

“Cari figli miei vi amo e continuo a chiedervi preghiera, continuo  a chiedervi di amare, di confessarvi, di partecipare alla Santa Eucarestia, di sostare in ginocchio dinanzi al Santissimo Sacramento dell'altare. Vi chiedo tutto ciò figli miei, solo per amore, perché vi amo di un amore immenso e voglio vedervi tutti salvi nella casa del Padre. 

Adesso vi do la mia santa benedizione. Grazie per essere accorsi a me”

 



Messaggio del 26 Ottobre 2020 dato ad Angela
Questo pomeriggio la Mamma si è presentata tutta vestita di bianco. I bordi del suo vestito erano dorati, Mamma era avvolta da un grande manto azzurrino molto sottile che le copriva anche il capo. Sul capo una corona di dodici stelle. Mamma aveva le mani giunte in preghiera e tra le mani una lunga corona del santo rosario, bianca come di luce che le arrivava quasi fin giù ai piedi. I piedi erano scalzi e poggiavano sul mondo. Sul mondo, si intravedevano scene di guerre e di violenze. Il mondo, era come se girasse in modo veloce, e le scene si susseguivano una dietro l'altra.
 
Sia lodato Gesù Cristo 
 
“Cari figli, grazie che anche quest'oggi siete qui nel mio bosco benedetto, per accogliermi e per rispondere a questa mia chiamata.
Figli miei, anche quest'oggi sono qui per chiedervi preghiera, preghiera per il Vicario di Cristo e per la mia amata Chiesa. Pregate figlioli, pregate affinchè non si perda la vera fede.
Figli, il mondo è sempre più attanagliato dalle forze del male e sono sempre più gli uomini che si allontanano dalla Chiesa, perchè confusi da ciò che viene diffuso in modo errato.
Figli miei, la Chiesa ha bisogno di preghiera, i miei figli prescelti e prediletti hanno bisogno di essere sostenuti con la preghiera. Pregate figli e non giudicate, il giudizio non spetta a voi ma a Dio, che è l'unico giudice di tutto e di tutti.
Figli amatissimi, ancora una volta vi chiedo di pregare ogni giorno il santo rosario, recatevi ogni giorno in chiesa e piegate le vostre ginocchia davanti a mio figlio Gesù. Mio figlio, è vivo e vero nel Santissimo Sacramento dell'Altare. Sostate davanti a Lui, sostate in silenzio; Dio conosce ciascuno di voi e sa di cosa avete bisogno, non sprecate parole ma fate parlare Lui e ascoltate.”
Poi la Mamma mi ha chiesto di pregare con lei. Dopo aver pregato le ho affidato tutti quelli che si sono raccomandati alle mie preghiere.
Poi la Mamma ha ripreso:
“Figlioli, vi prego di continuare a formare Cenacoli di preghiera. Fate profumare le vostre case di preghiera, imparate a benedire e non maledire.”
Infine ha benedetto tutti. Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.