Articoli

Messaggi dell'8 Febbraio 2021

Messaggio 8 Febbraio dato ad Angela
Questa sera la Mamma si è presentata  come Regina e Madre di tutti i Popoli.
Aveva un vestito rosaceo ed era avvolta in un grande manto verde-azzurrino, lo stesso manto le copriva anche il capo. Mamma aveva le braccia aperte in segno di accoglienza e sotto i piedi scalzi il mondo. Sul mondo, si intravedevano scene di guerre e di varie tragedie. Il mondo girava vertiginosamente e ogni tanto rallentava, come per mostrare bene le scene.
Alla destra di Mamma c'era suo figlio Gesù. Era sulla croce e aveva i segni della passione. Il suo volto era triste e Mamma lo guardava e i suoi occhi si riempivano di lacrime.
 
Sia lodato Gesù Cristo. 
 
“Cari figli, grazie che anche questa sera siete qui nel mio bosco benedetto, per accogliermi e ascoltare quello che vengo a dirvi.
Figli amatissimi, il mondo ha bisogno di preghiera, le famiglie hanno bisogno di preghiera, voi che siete qui, avete bisogno di preghiera. Eccomi, sono qui a portarvi Gesù, sono qui  con il mio amato Gesù.
Figli, voi dovete imparare a pregare con il cuore ed accettare la vostra croce. Sono molteplici le volte che sono giunta a voi dicendovi :" Amate la croce, è la croce che edifica, è la croce che salva. Amate, amate e non tiratevi indietro."
Molti di voi, sono abituati ad additare e guardare la croce degli altri con molta leggerezza.
Figli, Dio non dà mai una croce più grande del peso che voi siete in grado di sopportare, ma quella croce diventa pesante quando la croce non la si accetta. Vi prego, amate la vostra croce. Guardate il mio e il vostro Gesù, guardate e adorate la croce.”
Poi la Mamma mi ha chiesto di pregare con lei, in modo particolare ho pregato per la Chiesa.
Poi la Mamma ha ripreso a parlare.
“Figli miei, pregate molto per la mia amata Chiesa e pregate affinchè non si perda il vero magistero della Chiesa. La Chiesa è nel fumo di satana e le vostre preghiere servono perchè questo male possa allontanarsi da essa. Pregate per i miei figli prescelti e prediletti affinchè la smettano di dare scandalo, allontanando il popolo di Dio dalla santa Chiesa.”
Infine la Mamma ha benedetto tutti. Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

 
Messaggio 8 Febbraio dato a Simona

Ho visto Mamma, aveva un vestito rosa chiaro, sul capo la corona da regina e un velo doppio che le faceva anche da manto di colore verde azzurro. Mamma tra le mani aveva un cesto pieno di rose bianche, che lasciavano cadere petali su di noi, ma non perdevano la loro bellezza. Attorno ai piedi di Mamma c’erano molte nuvole bianche e sotto di esse il mondo.

Sia lodato Gesù Cristo

“Amati figli miei, è da tempo ormai che Dio Padre, nella sua infinita misericordia, mi concede di discendere in mezzo a voi, per portarvi un messaggio d’amore e di pace, per ammonirvi, per esortarvi, per invitarvi alla preghiera e alla fede. Figli miei, la fede vera non è una cosa che si perde, è come un fuoco, può avere una fiamma smorzata che vacilla o essere un fuoco ardente, questo dipende da voi. La fede, per essere un fuoco ardente deve essere alimentata con la preghiera, l’amore, l’adorazione eucaristica.

Figli miei, io vengo a radunare il mio esercito, pronti con la fede vera e l’arma in pugno, pronti a combattere con l’amore.

Figli miei, è da tempo che vi lascio i miei messaggi ma voi ahimè spesso non ascoltate, indurite i vostri cuori. Io giungo a voi come madre, e come tale vi amo di un amore immenso e vengo a voi per aiutarvi, per condurvi salvi alla casa del Padre, vi prendo per mano e vi guido. Vi prego figli miei, lasciatevi guidare, tempi duri vi attendono, lasciatevi amare, figli miei lasciatevi amare (e mentre diceva ciò una lacrima ha solcato il suo viso).

Figli miei, se solo capiste quanto è grande l’amore di Cristo per ciascuno di voi, se solo Lo lasciaste entrare nelle vostre vite, Egli vi ricolmerebbe di ogni grazia e benedizione, vi donerebbe la forza di affrontare anche la tempesta più dura con il sorriso. Vi amo figli, vi amo.

Adesso vi do la mia santa benedizione.

Grazie per essere accorsi a me."