Madonna di Zaro

Qui dal 1994 la Mamma Celeste parla al mondo intero...

"Voi siete il sale della terra...Voi siete la luce del mondo"

Messaggio di Giovanni Paolo II in occasione della XVII giornata mondiale della...

Messaggio Urbi et Orbi del Santo Padre Francesco

Messaggio Urbi et Orbi del Santo Padre Francesco

Pasqua 2013...Cari fratelli e sorelle di Roma e del mondo intero, buona Pasqua! Buona...

Messaggio di Papa Benedetto XVI Giornata Mondiale della Pace

Messaggio di Papa Benedetto XVI Giornata Mondiale della Pace

Beati gli operatori di pace... Ogni anno nuovo porta con sé l’attesa di un mondo migliore. In...

Messaggi dell'8 Marzo 2019

Messaggio 8 Marzo dato ad Angela
Questa sera prima che arrivasse Mamma, ho avuto una visione.
Ho visto Gesù che saliva il calvario, caricato della croce. Lo seguiva tanta gente, tra cui molti che lo insultavano e gridavano. 
Tra quelle persone c'erano tante donne tra cui la Mamma di Gesù. Mamma era triste e lo seguiva in silenzio e umiltà. Gesù aveva una tunica bianca piena di sangue, il suo corpo era schernito e dal suo capo dove c'era la corona di spine scendeva sangue che arrivava fino a terra. Mamma era avvolta in un grande manto nero, gli correva dietro ma si nascondeva, era come se non volesse far vedere il suo dolore, era triste, i suoi occhi erano pieni di lacrime e stringeva le sue braccia al petto con forza ma in silenzio.
Poi all'improvviso è tutto scomparso, ed è arrivata Mamma in una grande luce, con le braccia aperte in segno di accoglienza. Mamma aveva un vestito grigio chiarissimo e anche il manto che la avvolgeva era dello stesso colore.
Mamma aveva i piedi scalzi che poggiavano sul mondo ed era molto triste.
 
Sia lodato Gesù Cristo 
 
“Cari figli miei, grazie che anche questa sera siete qui nel mio bosco benedetto per accogliermi e rispondere a questa mia chiamata.
Figli amatissimi, questa sera vengo a chiedervi preghiera per la pace nel mondo, sempre più minacciata.” 
Mentre parlava il suo volto si rigava di lacrime.
“Figlioli, questo tempo di quaresima è tempo di grazia e preghiera. Questo è tempo di conversione. La Chiesa vi dona questo periodo di grazia, non fatevelo sfuggire. Pregate figli, pregate e ritornate a Dio.
Figli amatissimi, ogni qualvolta che peccate non solo vi fate del male, ma fate del male a me e a mio figlio Gesù. 
Figli amatissimi, vi prego di vivere i messaggi che vengo a portarvi. I messaggi non vanno solo letti, ma vanno meditati e vissuti. Nei messaggi che io vi dono, grazie a mio Figlio, ci sono tutte le modalità di come voi potete salvarvi. Cercate forza nella preghiera, nell’Eucarestia e nelle Scritture, non vi allontanate da me e da mio Figlio. 
Questo è un periodo forte, di grandi prove, e non sarà facile superare questo periodo se non vi abbandonate completamente a Dio e non dite il vostro Sì. 
Figli miei, il nemico è come un leone affamato, pronto a farvi diventare prede, ma se voi siete forti e perseveranti lui non potrà toccarvi.
Figli miei, vi prego di amarvi gli uni gli altri e di non creare maldicenze tra voi. Ogni qualvolta che voi fate questo, mi fate soffrire. Io vi amo, ma non posso aiutarvi se voi non mi date la possibilità di agire, se voi mi chiudete i vostri cuori, io posso solo bussare, ma non posso entrare, ho bisogno del vostro sì.
Io sono la vostra Mamma e voi i miei figli, vi prego, ascoltatemi, non indugiate più. Questo è il tempo per agire e per essere veri guerrieri di Dio.”
Poi ho pregato insieme alla Mamma per i presenti. Lei è passata e ha benedetto alcuni in modo particolare.
Infine ha benedetto tutti. Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.



Messaggio 8 Marzo dato a Simona
Ho visto Mamma: era tutta vestita di bianco, un lungo manto dal capo le scendeva fin giù ai piedi ai quali portava dei semplici sandali di cuoio, i suoi piedi poggiavano sul mondo.
Mamma sul capo aveva la corona da regina, nella mano destra aveva uno scettro e nella sinistra un rotolo semi aperto; dietro la spalla sinistra di Mamma c’era San Michele Arcangelo come guerriero. San Michele Arcangelo nella mano destra aveva una lunga lancia.
Sia lodato Gesù Cristo
“Cari figli miei, vi amo e vi ringrazio che siete accorsi a questa mia chiamata.
Figli miei tanto amati, io vi sono accanto, ma ahimè voi troppo spesso mi abbandonate per correre dietro false bellezze. Figli, non vi allontanate da me.
Figli miei vi amo, il Signore vi ama di un amore infinito.
Figli miei, questo tempo di quaresima è tempo di grandi grazie, tempo forte, tempo di ritornare al Signore, tempo di ritrovare i valori perduti. Questi, figli miei, è tempo di conversione, tempo di amore per il Signore.
Figli miei tanto amati, restate saldi nella fede, il vostro piede non abbia a vacillare.
Pregate figli miei, pregate. Beati coloro che ripongono la loro fiducia nel Signore, perché non saranno delusi.
Figli miei vi amo, amo tutti voi, ognuno di voi è prezioso agli occhi del Signore; ognuno è unico ma non indispensabile.
Vi amo figli e non mi stancherò mai di ripetervelo, vi amo, vi amo.
Adesso vi do la mia santa benedizione.
Grazie per essere accorsi a me.”